Una Teoria Giocattolo per una Teoria del Tutto

Un articolo filosofico preliminare

di Pierluigi Cirilli(1)  e  Francesco Santandrea(1,2,3)

 (C) 2014-2015 – Revisione 1.1 del 28 Dicembre 2014

(1) Latium Group, ISCMNS, Via Cavour, 26 I-03013 Ferentino
(2) Labor srl, Via della Scrofa, 117 I-00186 Roma
(3) Innova SpA, Via G.Peroni, 386 I-00131 Roma

Al momento attuale non è possibile interpretare compiutamente tutte le manifestazioni della realtà fisica all’interno di una teoria generale. La ricerca di una Teoria del Tutto è da molto tempo affrontata dalla comunità scientifica, e se fino ad una ventina di anni orsono (anni 90) si provava un sostanziale imbarazzo all’impossibilità di formulare una tale teoria, negli anni recenti, il problema sembra apparentemente perdere completamente di interesse. Il presente lavoro quindi, in controtendenza, si pone l’obbiettivo di arrivare ad una sua formulazione, cercheremo attraverso l’espediente di una Teoria Giocattolo di arrivare ad una Teoria del Tutto. Da questo punto di vista, l’unica e sola strada percorribile è quella di ricondurre la scienza nel suo più ampio ambito originale, quello filosofico.

TGT

I Campi ipotizzati nel modello (scalari, tensoriali e spinoriali) nel loro attuale sviluppo nell’Universo formato da Spazio e Tempo in dimensione 4+4

Download articolo completo

Follow me!